Ago 1, 4 mesi ago

Le forze nella panca, 1

Le forze nella panca

Quando feci il corso di Profiler a Quantico, ci illustrarono un profilo psicologico che rendeva del tutto identici i medici e gli ingegneri: il laureato spocchioso e saccente. La Società, specialmente quella italiana, assegna a alla figura del medico e a quella dell’ingegnere un ruolo sociale importante (“c’è il dottore” o “me l’ha detto lui che è ingegnere”, con tono reverenziale), così spesso chi è afflitto da questa strana patologia ha la tendenza a sentirsi superiori alla media, molto superiore alla media, tanto che si sente in dovere di replicare a qualsiasi discussione, anche in quelle dove non ci capisce un cazzo.

Prendete una qualsiasi discussione che riguarda la palestra, perciò che tocchi argomenti di Fisiologia, Nutrizione, Biomeccanica… se nel gruppetto reale o virtuale c’è un fottuto medico afflitto da questo strano delirio di onnipotenza o, peggio, c’è un fottuto studente di Medicina (che manco è medico, ricordiamocelo eh…) questo dovrà per forza farvi sapere che è medico (se è studente magari bara e non ve lo dice) e vorrà aver ragione perché… è medico. 

Perché il medico è in cima alla catena del Sapere, è più di un infermiere, più di un fisioterapista, più di un laureato in Scienze Motorie, più di un chiropratico, osteopata, più di tutte le figure sanitarie messe insieme. E poiché lui è più-qualcosa, si sentirà autorizzato a voler aver ragione. 

Perché è vero che un medico fatto e finito ha studiato 11 anni di cui 5 con la pratica, però non è assolutamente detto che sia competente in quello che non è la sua competenza (ripetete) e tipicamente questi snocciolano le solite stronzate tipo “i pesi fanno rimanere bassi”.

Ma prendete la stessa discussione dove c’è un ingegnere (o anche uno studente di Ingegneria): vorrà aver ragione perché è ingegnere, perché anche lui è in cima alla catena del Sapere, ha dato gli esami di Analisi, conosce la Scienza delle Costruzioni, e tipicamente se ha una specializzazione Biomedica pensa di sapere poco meno di un medico. 

Una discussione in cui in un gruppetto ci sono un medico ed un ingegnere è di un mortale unico, ve lo posso assicurare.

A me gli ingegneri che facevano così mi stavano sui coglioni fin da quando ho messo piede dentro Ingegneria, figuriamoci adesso… 

Mi passano un link di un video che è assolutamente TERRIFICANTE: una atleta che fa la panca e che va incontro alla frattura improvvisa di radio e ulna del braccio sinistro.

Avete visto che roba? Nel video si sente il rumore secco tipo ramo di legno che si spezza e secondo me, per esperienza con questo tipo di rumore, la sensazione per lei deve essere stata di un misto di stupore, orrore e terrore. Ve lo faccio vedere meglio…