Mag 2, 2 anni ago

La strega è tornata…

clip_image002

Ho dormito su un materasso differente dal solito, e a pancia sotto quando normalmente dormo a pancia su. Mi sono svegliato, vestito, mi faceva male un po’ la bassa schiena, sul lato destro, chissenefrega. Mi stravacco sul divano, che dormono tutti, accendo il PC e la TV e mi guardo una puntata di Criminal Minds. Finisce la puntata, mi alzo per andare al bagno… ZAKKETE, fitta paralizzante che toglie il fiato al fianco destro, ricado sul divano (ZAKKETE©™® è il suono onomatopeico del colpo della strega, non potete usarlo perché è un marchio registrato, c’è il copyright).

Provo a rimettermi in piedi, nulla, se fletto in avanti perdo il respiro, ci provo in tutti i modi ma non mi riesce, sento un male cane. Aver studiato un po’ queste cose mi aiuta a non agitarmi, lo so che non è un’ernia scoppiata, una vertebra esplosa, un nervo tranciato di netto, lo so che non sarò paralizzato a vita, e so che è una immensa rottura di coglioni e basta. Perché è solo muscolare, alla fine, però so che farà un male cane.

Striscio piano piano sul pavimento, a pancia in su, scorro verso la borsa del PC che è dall’altra parte del divano, prendo dalla tasca la pallina per l’automassaggio, mi stendo completamente sul pavimento e ficco la pallina dove fa male, facendola scorrere, e poi la schiaccio per vedere di disattivare quel cazzo di trigger che crea casino.

Il problema è che il dolore è così forte che quella minima contrazione dei muscoli della spina è terribile, fa un male assurdo, e dopo 5’ vedo che non cambia nulla. Ok, ho bisogno di una mano, ma di sicuro dovrei svegliare qualcuno… immaginate che sentite uno che vi chiama, andare in salotto e lo trovate steso a terra… Cioè… non è un bello spettacolo di sabato mattina, no?

Allora striscio nuovamente verso il divano, rotolo con difficoltà a pancia giù e dopo qualche minuto ce la faccio. A questo punto metto una gamba sul divano e premo per sollevarmi, in blocco, sembro una specie di bradipo ingessato però ce la faccio a issarmi sul divano. Poi come una specie di verme gigantesco, rotolo di fianco, recupero a pedate il telecomando di Sky che vaffanculo è in fondo dall’altra parte, e dopo 20’ riesco ad accendere la televisione.

Aspetto circa un’oretta, un’oretta e un quarto, mia moglie si alza e così posso coinvolgerla nell’operazione di attacco alla strega. Inizialmente mi guarda come solo le mogli sanno fare quando i mariti fanno delle cazzate, un misto di disprezzo e compassione, di pietà e di disgusto, il tutto con il calore dell’elio liquido. Però poi comincia a preoccuparsi quando mi vede rotolare dal divano al suolo come un cadavere spiaggiato.

Torno a terra a pancia in giù, le dico di mettere un tallone su un punto della schiena e appoggiarci tutto il peso del corpo. Per fortuna sono di spalle e non vedo la faccia. Poi le dico dove premere, come muoversi, in vari punti. E’ come se Hulk mi facesse un massaggio alla schiena con le mani, favoloso. Ad un certo punto sento un TOC nella schiena, in un punto che è sempre il solito che fa TOC ma che per farglielo fare quando sono da solo è sempre un po’ doloroso, mentre così è solo piacevole. Poi un altro po’ di pedate, diciamo 5’.

Provo a mettermi a quattro zampe, piano piano, ok, tutto a posto. Provo a mettermi in posizione di squat, ok, provo ad alzarmi senza flettere la schiena, ok. Sento un po’ di indolenzimento a destra ma è solo dolore, non quella fitta come se ti avessero sparato con un taser. Mi piego in avanti, ok, dolore e basta. Mi muovo, cammino… passato tutto.

Lo sapevo eh… però rimango sempre… shockato. Cioè… ero una larva… sono quasi normale adesso.

Mi vengono in mente un sacco di considerazioni, che fermo con questo post.

La zero è che io non sono un medico, posso solo prendermi la responsabilità di quello che faccio a me stesso e fare diagnosi su me stesso. Così se mi va male posso farmi causa da solo. Gli altri valutino tutto eh…

La prima è che i dolori di schiena sono quanto meno molto meno gravi di quanto si pensi, sono estremamente dolorosi ma è in tutti i casi necessario essere fiduciosi.

La seconda è che chi ci capisce veramente fa dei miracoli. La differenza fra me e uno che ci capisce è che io riesco a pedate a stare meglio, non a far star meglio. Perché è vero che ho studiato, ma ho fatto da solo, senza una guida, e ho sperimentato su me stesso. Ad esempio, io riesco con l’automassaggio ad eliminare i miei mal di testa dovuti alla cervicale… la metà delle volte. L’altra metà il dolore raggiunge dei livelli di sadismo che ho bisogno di 2 oki per eliminarlo. Ho capito che IO ho dei punti critici che sono sempre quelli, li conosco, mi prendo la responsabilità di giocare al dottore. Percio… andate da uno bravo.

La terza è che una scorretta posizione per dormire equivale a 6-8 ore di posture errate che creano dei compensi muscolari dolorosissimi, e che una corretta posizione per dormire equivale a 6-8 ore di fisioterapia. Ad esempio, se ho un certo tipo di dolore ad una spalla, dormire con un cuscino sotto il braccio me lo fa passare, dormire di lato con il braccio corrispondente buttato da una parte me lo fa aumentare. Ma vale sempre il punto precedente…

Ovvio, il discorso è complicato, non voglio mica invogliare altri a fare come me… racconto solo cosa mi è successo. Per chi volesse approfondire, non posso che consigliare la lettura di questi libri qui:

clip_image004

Quello rossino è la bibbia dei trigger point, quello blu è un ottimo libro di auto-massaggio. Ovvio che se vi buttate in queste avventure poi non venite a cercarmi: io per primo vi dico che è a vostro rischio e pericolo, io mi diverto e faccio degli esperimenti su me stesso ma ciò non significa che dovete farlo anche voi.

Il mio fondamentale problema è che in casa che ci sia qualcuno che mi cammina sopra toh… 5 minuti al giorno… cioè camminare, non massaggiare. Sono un incompreso, almeno fossi un genio…
 
 
DCSS PowerMechanics For Power Lifters parla, per oltre 750 pagine, della biomeccanica dei principali esercizi della palestra: il libro è a colori e ci sono almeno 2 disegni a pagina, oltre 2000 in tutto il libro, rispetto ai 20, 30 di altri libri. Non solo, DCSS è l’unico libro in cui la pubblicità, come è questo articolo, non ha mai frasi del tipo “se vuoi sapere il resto, compra il libro”. Addirittura, la pubblicità è fatta con materiale inedito…
DCSS è stato definito da Boris Sheiko, il più grande allenatore di Powerlifting di tutti i tempi, come “il miglior libro di biomeccanica del Powerliting che abbia mai avuto”. Il libro è difficile, perché gli argomenti sono difficili, ma in questo modo può essere riletto più e più volte. Per questo, è un libro unico.
DCSS è alla 4° ristampa, è stato presentato all’università di Scienze Motorie di Milano e all’università di Scienze Motorie di Verona.

Per saperne di più! clip_image002 clip_image004
Per acquistare clip_image006 clip_image008
La pagina Facebook clip_image010

Condividi "La strega è tornata…" via

Commenta

COMMENTI RECENTI

  1. 03/05/2015
    Ciao paolo, i libri che consigli mi interessano ma il mio inglese è pessimo,esistono anche in versione italiana?
    • 04/05/2015
      Non lo so… probabilmente si, ma non so consigliarti altri testi.

Commenta

Cat-Title

Mar 13, 2 settimane ago

L’ACL di Ray Williams… e altro

    DCSS PowerMechanics For Power Lifters parla, per oltre 750 pagine, della biomeccanica dei principali esercizi della palestra: il libro è a colori e ci sono almeno 2 disegni a pagina, oltre 2000 in tutto il libro, rispetto ai 20, 30 di …

Read   Comments are off
Feb 28, 4 settimane ago

La caviglia che leva è?

    DCSS PowerMechanics For Power Lifters parla, per oltre 750 pagine, della biomeccanica dei principali esercizi della palestra: il libro è a colori e ci sono almeno 2 disegni a pagina, oltre 2000 in tutto il libro, rispetto ai 20, 30 di …

Read   Comments are off
Feb 27, 4 settimane ago

Dildo Leg Press

    DCSS PowerMechanics For Power Lifters parla, per oltre 750 pagine, della biomeccanica dei principali esercizi della palestra: il libro è a colori e ci sono almeno 2 disegni a pagina, oltre 2000 in tutto il libro, rispetto ai 20, 30 di …

Read   Comments are off
Feb 24, 1 mese ago

Le forze nella leg press

    DCSS PowerMechanics For Power Lifters parla, per oltre 750 pagine, della biomeccanica dei principali esercizi della palestra: il libro è a colori e ci sono almeno 2 disegni a pagina, oltre 2000 in tutto il libro, rispetto ai 20, 30 di …

Read   Comments are off
Feb 15, 1 mese ago

Ginocchio-centrico

    DCSS PowerMechanics For Power Lifters parla, per oltre 750 pagine, della biomeccanica dei principali esercizi della palestra: il libro è a colori e ci sono almeno 2 disegni a pagina, oltre 2000 in tutto il libro, rispetto ai 20, 30 di …

Read   Comments are off
Feb 14, 1 mese ago

Proteggere i crociati?

    DCSS PowerMechanics For Power Lifters parla, per oltre 750 pagine, della biomeccanica dei principali esercizi della palestra: il libro è a colori e ci sono almeno 2 disegni a pagina, oltre 2000 in tutto il libro, rispetto ai 20, 30 di …

Read   Comments are off