Set 10, 5 anni ago

Il test del regalino

clip_image002

Ciao Paolo.

sono molti anni che mi alleno, però nel mondo del Powerlifting ci sono entrato da pochi mesi, dopo aver letto i tuoi articoli e il tuo libro. ho iniziato a fare squat, panca e stacchi allenandoli più di una volta a settimana e con molte serie, come un vero allenamento, devo dire che sono migliorato molto.

Quando poi hai postato sul tuo blog l’articolo dove si poteva scaricare il programma che tramite un pc e un controller della Wii si poteva vedere la posizione del femore se sopra o sotto il parallelo, sono stato curioso, e mi sono scaricato il file. Devo dire che all’inizio avendo Windows Xp non sono stato in grado di farlo funzionare, poi però installando Windows 7 alla fine il programma è partito, ci ho messo un bel po’ ma ci sono riuscito. Praticamente ogni volta che devi far riconoscere il controller al PC devi cancellare il precedente riconoscimento tramite bluetooth, e poi devi cercare nuovamente il dispositivo, non sono stato in grado di farlo partire diversamente, non sò se colpa mia o se funziona in questo modo. riconosciuto il controller ho avviato il programma, si bloccava all’inizio era un pò "lento" ma dopo pochi secondi è partito, ho preso in mano il controller e ho provato se funzionava, si era tutto ok, ci ero riuscito.

clip_image004

Il giorno dopo l’ho provato in allenamento, mi sono portato il pc in palestra dove mi alleno e mi permettono di fare questi esperimenti (la palestra Body Trend Fitness di Foligno). Mi sono messo il controller sulla coscia però non ho usato il nastro ma una fascia elastica che ho incastrato sul coperchio delle batterie in modo da lasciarlo libero, ho fatto una foto di come viene fuori alla fine.

Mi sono piazzato il pc avanti ho attivato il rumble e la massima discesa ed ho provato, ho notato che con carichi alti la vibrazione del controller non si sente , non ci fai proprio caso, invece la massima discesa funziona, finito lo squat ho visto dove ero arrivato.

il mio parere è che come programma funziona bene, anche se a volte si blocca per poi ripartire, non è un grosso problema perchè si tratta di pochi secondi, che potrebbero dipendere benissimo dal mio pc. Usando le fasce elastiche che tengono il controller si ha un buon confort, certo è un sistema casareccio, però funziona e lo preferisco al nastro carta.per quanto riguarda la vibrazione è inutile attivarla tanto non si sente, io metterei un contatore in grado di dirti quante volte sei sceso sotto il parallelo, su questo piccolo programma, che potrebbe essere anche molto comodo, e nemmeno costoso, ma è già una gran cosa averlo provato e aver visto le potenzialita di una cosa del genere. Ti ringrazio di averlo reso pubblico.

Ciao,

Stefano

Ringrazio Stefano per aver testato il programma, veramente di cuore! E ringrazio la palestra Body Trend Fitness che si è prestata all’esperimento, posso assicurare che è un comportamento raro.

image

Il fatto che Stefano sia riuscito a far funzionare il programma è un enorme successo, dato che se è vero che il collegamento Bluetooth è uno standard, alla fine ogni PC ha la sua storia. Nel suo caso, deve cancellare ogni volta il precedente dispositivo installato, io sono più fortunato perché non devo farlo e va tutto liscio. Perché? Boh…

Poi, ha dei momenti in cui il programma si congela. Anche a me succede, ma sono casi molto rari, praticamente mai. Utilizzando il software “padre” nelle mie digitalizzazioni ho potuto catturare i dati di serie da 20 di stacco, cioè il flusso dati non si pianta per tutto il tempo, circa un minuto, della serie. Perché al lui fa così? Boh… Certo che con altri 30 testers le cose sarebbero più chiare!

L’idea della fascia è ottima, la copierò!

Le nuove funzionalità che hai suggerito sono validissime, direi proprio doverose. Sarebbe carino un grafico dell’inclinazione che scorre come un oscilloscopio e sotto il conteggio delle ripetizioni, poi l’utente preme un tasto Stop e il programma mostra un riepilogo delle profondità delle singole ripetizioni, magari con un piccolo grafico con la barra di inclinazione di ciascuna ripetizione.

Mi riprometto di migliorare la versione del software SE riceverò altre 9 segnalazioni come la tua J. Il problema, infatti, è sempre il solito: il tempo. Queste cose si fanno per due motivi: il piacere di farle e/o perché c’è interesse nel pubblico… che aumenta il piacere di farle. Dato che in questo momento ho la testa su altre cose, uno stimolo sarebbe l’interesse del pubblico.

Su Training People,il gruppo di Facebook dove chiacchiero e sproloquio, Luigi Ernesto Papino ha sviluppato una versione di inclinometro per gli smartphone Android veramente interessante. Vi consiglio caldamente, se siete interessati e avete il telefono intelligente con l’androide, di provarla!

Ancora grazie Stefano, sapere che una mia piccola creatura è uscita dal debugger del mio PC ed è sopravvissuta al mondo esterno è veramente una bella soddisfazione. E grazie per non esserti scoraggiato ma addirittura hai cambiato sistema operativo e poi hai dovuto capire come far riconoscere il dispositivo, grazie per aver fatto le foto, scritto il pezzo, averci… insomma… perso tempo e il tempo ha un suo costo.

Un saluto anche alla titolare della tua palestra!

Paolo

Condividi "Il test del regalino" via

Nessun commento presente.

Commenta

Cat-Title

Apr 4, 3 settimane ago

Project University!

Read   Comments are off
Apr 4, 3 settimane ago

L’essenza della panca

    DCSS PowerMechanics For Power Lifters parla, per oltre 750 pagine, della biomeccanica dei principali esercizi della palestra: il libro è a colori e ci sono almeno 2 disegni a pagina, oltre 2000 in tutto il libro, rispetto ai 20, 30 di …

Read   Comments are off
Mar 31, 3 settimane ago

Leg e ancora leg…

    DCSS PowerMechanics For Power Lifters parla, per oltre 750 pagine, della biomeccanica dei principali esercizi della palestra: il libro è a colori e ci sono almeno 2 disegni a pagina, oltre 2000 in tutto il libro, rispetto ai 20, 30 di …

Read   Comments are off
Mar 31, 3 settimane ago

Un modello biomeccanico della rotula

    DCSS PowerMechanics For Power Lifters parla, per oltre 750 pagine, della biomeccanica dei principali esercizi della palestra: il libro è a colori e ci sono almeno 2 disegni a pagina, oltre 2000 in tutto il libro, rispetto ai 20, 30 di …

Read   Comments are off
Mar 13, 1 mese ago

L’ACL di Ray Williams… e altro

    DCSS PowerMechanics For Power Lifters parla, per oltre 750 pagine, della biomeccanica dei principali esercizi della palestra: il libro è a colori e ci sono almeno 2 disegni a pagina, oltre 2000 in tutto il libro, rispetto ai 20, 30 di …

Read   Comments are off
Feb 28, 2 mesi ago

La caviglia che leva è?

    DCSS PowerMechanics For Power Lifters parla, per oltre 750 pagine, della biomeccanica dei principali esercizi della palestra: il libro è a colori e ci sono almeno 2 disegni a pagina, oltre 2000 in tutto il libro, rispetto ai 20, 30 di …

Read   Comments are off