Ago 22, 5 anni ago

Ancora Virtual Paolino!

Ok, devo dire che… sì, mi diverto. E vi confesso che qualche mese fa mi sono anche fatto male per testare il BANG Project ah ah ah. Volevo vedere che succedeva alla traiettoria fallendo un massimale di squat e mi sono preso una rincriccata, doppiamente da coglione: farsi male per i pesi è da coglioni, farsi male perché si vuole fallire con oltre il 100% delle proprie possibilità è da coglioni al cubo saltando il quadrato. Però… vuoi mettere vedere come va giù la traiettoria?

clip_image002

Il modello 3D rappresenta meglio la “forma” di chi fa squat, a sinistra un Paolino, al centro la virtualizzazione 3D a destra quella 2D: il blocco del tronco è calcolato con le misure, le cosce sono derivate dal modello. Si nota come siano più “corte” sul piano sagittale nel modello 3D perché è possibile allargarle.

clip_image004

Qua ho sovrapposto i due omini, 3D a sinistra e 2D a destra, sul fotogramma: il 3D è decisamente più rappresentativo.

Ieri in treno ho completato il calcolo del centro di massa, complice un bel ritardo di 30 fottuti minuti, almeno l’aria condizionata andava, e non ho resistito dal provare il tutto. Dopo l’intero allenamento, comprensivo anche di 20×150 e 17×150 di stacco (i 17 perché pur tirando a manetta non ho chiuso le 20 ripetizioni), ho fatto un po’ di squat.

clip_image006

Il calcolo del centro di massa evidenzia che il modello lo mantiene sempre sopra i piedi, pertanto se non altro non vengono fuori assurdità fisiche. Ecco il punto più basso dell’alzata, evidenzio l’inclinazione del wiimote. Notate come il modello sia più inclinato, e che questa inclinazione sia rappresentativa dell’inclinazione della mia testa. Qua sarebbe interessante studiare come il posizionamento del Wiimote sia rappresentativo della posizione della schiena.

clip_image008

Con Kinoeva ed un po’ di moccoli toscani sono riuscito ad identificare un po’ a pedate il fotogramma corrispondente all’omino virtuale a destra: notate che in entrambi i casi la schiena si inclini, cioè il tracciatore rileva il movimento che faccio. È da capire QUANTO la misura sia corretta, però che mi inclini un po’ in avanti è rilevato e questo è importante: la forma del movimento è preservata.

clip_image010

Salgo ancora, il modello indica che la schiena si estende indietro e questo posso misurarlo sulla clip video. Bene: a questo punto ho una valanga di dati in più.

clip_image012

In questo grafico ho messo a confronto la velocità verticale del bilanciere, in rosso, con l’inclinazione della schiena, in blu. Riporto anche la posizione dei 3 istanti considerati.

Notate come la velocità diminuisca quando “perdo” la schiena e come poi torni a salire quando la schiena torna ad estendersi. Questo ci fornisce indicazioni sullo sticking point, ed infatti su questo potremmo fare tantissime considerazioni. Ma per adesso vado avanti in questa analisi.

Però il grafico evidenzia come il parametro “potenza istantanea” non fornisca informazioni utili: la massima potenza si ha intorno al picco massimo di velocità, quando sono in chiusura del movimento. Cioè in un momento di non difficoltà. A che serve per migliorare sapere che ho sviluppato tantissima potenza in un punto facile della traiettoria?

clip_image014

Un altro test: mando le chiappe indietro a gambe tese fino a che non devo piegare le ginocchia, una condizione estrema, il modello bene o male la descrive.

clip_image016

Qui faccio uno squat schienatissimo, dove indico l’inclinazione della schiena e delle tibie

clip_image018

Ecco che entro nella buca più schienato che posso. Il modello mostra come la schiena si raddrizzi un po’ e come ginocchia vadano in avanti.

Qua sarebbe necessario capire se questa situazione sia reale oppure l’inclinometro sta misurando la retroversione del bacino, però per far questo avrei bisogno di DUE inclinometri e per adesso non ho voglia di complicare le cose. Il fatto che nella clip la mia schiena si raddrizzi e che le ginocchia vadano in avanti mi fa pensare che il modello rappresenti abbastanza bene quello che accade, certo è che questo metodo di confronto non è proprio come usare un sistema VIKON a 9 telecamere…

clip_image020

In questo squat ho volutamente sculato indietro in risalita, più che potevo, poi mi sono messo in piedi (chiaro, con 70 kg è facile essere sportivi…). Il modello descrive la “sculata”.

Devo dire che sono soddisfatto: i dati dell’inclinometro si sposano bene con i dati del tracciatore, il modello li omogeneizza e fornisce tonnellate di dati.

Il passaggio successivo sarà quello di inserire queste funzionalità direttamente dentro il programma, non che devo esportare i dati e ficcarli dentro Excel. Tutto comodo, ok, ma si perde di immediatezza. Io voglio creare un sistema dove chi fa squat ha un feedback IMMEDIATO.

Condividi "Ancora Virtual Paolino!" via

Nessun commento presente.

Commenta

Cat-Title

Nov 14, 5 giorni ago

The elementary sticking point

Read   Comments are off
Ott 15, 1 mese ago

Il controllo del cuore

Se ti è piaciuto questo articolo, lo stile del Meeting DCSS (doppio come puoi ben vedere) è lo stesso: 1° giornata, Biomeccanica dei 3 Big, 2° giornata, la Scienza dell’allenamento in palestra. Cliccando sul banner puoi accedere alla pagina del…

Read   Comments are off
Ott 12, 1 mese ago

Crossfit e sushi

Se ti è piaciuto questo articolo, lo stile del Meeting DCSS (doppio come puoi ben vedere) è lo stesso: 1° giornata, Biomeccanica dei 3 Big, 2° giornata, la Scienza dell’allenamento in palestra. Cliccando sul banner puoi accedere alla pagina del…

Read   Comments are off
Ott 10, 1 mese ago

L’efficienza aerobica

Se ti è piaciuto questo articolo, lo stile del Meeting DCSS (doppio come puoi ben vedere) è lo stesso: 1° giornata, Biomeccanica dei 3 Big, 2° giornata, la Scienza dell’allenamento in palestra. Cliccando sul banner puoi accedere alla pagina del…

Read   Comments are off
Ott 8, 1 mese ago

Calorie & Pulsazioni

Se ti è piaciuto questo articolo, lo stile del Meeting DCSS (doppio come puoi ben vedere) è lo stesso: 1° giornata, Biomeccanica dei 3 Big, 2° giornata, la Scienza dell’allenamento in palestra. Cliccando sul banner puoi accedere alla pagina del…

Read   Comments are off
Set 26, 2 mesi ago

Ipertrofia miofibrillare o sarcoplasmatica

Se ti è piaciuto questo articolo, lo stile del Meeting DCSS (doppio come puoi ben vedere) è lo stesso: 1° giornata, Biomeccanica dei 3 Big, 2° giornata, la Scienza dell’allenamento in palestra. Cliccando sul banner puoi accedere alla pagina del…

Read   Comments are off