Apr 27, 6 anni ago

La prima prova sul campo

Ieri finalmente ce l’ho fatta a far funzionare il BANG Project in una situazione reale. Piazzare tutta la struttura richiede meno di 15’ e sono convinto che con un po’ di pratica e standardizzando una procedura sia possibile veramente fare le cose molto velocemente. Obbiettivo: 10’ prima di iniziare a digitalizzare, mi sembra che sia POCHISSIMO.

clip_image002

Ed ecco un allenamento VERO: un 2x20x140kg di stacco, una delle mie follie, ma non è importante questo, quanto il fatto che ho premuto un tasto sul PC messo sulla cyclette, mi sono concentrato per partire, ho fatto la mia bella serie e ho spento il digitalizzatore al termine. Il “coso” con le sensor bar ha funzionato sempre bene.

clip_image004

Ecco un esempio di cosa viene fuori, in alto la posizione verticale del bilanciere nella prima ripetizione. Ho buttato i dati dentro Excel per fare prima. Qua si potrebbero dire tantissime cose, ad esempio che non c’è uno sticking point, che la seconda gobbetta in alto è dovuta al fatto che mi piazzo eretto con decisione ma vorrei dare la percezione invece del lavoro da fare.

Notate nel grafico in alto quelle piccole scalettature: è evidente che io non tremi in quel modo ma siano dovute agli errori introdotti dal sistema di misura… l’essere umano percepisce tutto questo, “lo sa”, il che vuol dire che implicitamente filtra i dati, cioè “liscia” la curva.

In basso la velocità del bilanciere, ottenuta dai dati di sopra: un sacco di seghettature, anche se si intravede un andamento. Ma “intravedere” non è utile quando si fanno elaborazioni dati… perciò va applicato un filtro.

Avete presente Photoshop con tutti quei bei filtrini digitali? Ecco, voi in quel caso applicate un filtro, qua per applicarlo va prima programmato. “Sporcarsi le mani” nel mondo della programmazione è proprio questo: crearsi gli strumenti.

clip_image006

Applicare un filtro digitale implica conoscere due cose: la teoria dei filtri digitali e per fortuna l’avevo studiata all’Università, applicare questa teoria al caso particolare di un movimento umano, e per questo Neuromechanics Of Human Movement di Enoka ha un capitolino che permette questo, un eccezionale compendio pratico di quello che serve.

Nei grafici qua sopra le curve marroni sono quelle filtrate: magicamente le seghettature scompaiono. Per chi fosse interessato, ho usato un filtro digitale di Butterworth del secondo ordine, frequenza di campionamento 100Hz, frequenza di taglio 6Hz, il risultato l’ho rifiltrato al contrario, ottenendo quello che si chiama filtro del quarto ordine a zero ritardo.

Ma per quanto possa essere complicato, sono due conti con delle formulette e l’utilizzatore finale deve solo variare un numero e vedere che succede.

Ok, notate che a 3,4 secondi c’è un bel picco? Uno spike che non si filtra? Quando accade questo c’è un problema sui dati. Infatti ogni tanto, cioè ogni secondo l’acquisitore dal wiimote fa i capricci e il passo di campionamento si allunga su un campione e si accorcia su un altro creando quell’artefatto.

Perciò… va scritto codice, “sporcandosi le mani” per eliminarlo.

Il lavoro da fare è enorme, però… però sono partito.

Condividi "La prima prova sul campo" via

Nessun commento presente.

Commenta

Cat-Title

Nov 14, 5 giorni ago

The elementary sticking point

Read   Comments are off
Ott 15, 1 mese ago

Il controllo del cuore

Se ti è piaciuto questo articolo, lo stile del Meeting DCSS (doppio come puoi ben vedere) è lo stesso: 1° giornata, Biomeccanica dei 3 Big, 2° giornata, la Scienza dell’allenamento in palestra. Cliccando sul banner puoi accedere alla pagina del…

Read   Comments are off
Ott 12, 1 mese ago

Crossfit e sushi

Se ti è piaciuto questo articolo, lo stile del Meeting DCSS (doppio come puoi ben vedere) è lo stesso: 1° giornata, Biomeccanica dei 3 Big, 2° giornata, la Scienza dell’allenamento in palestra. Cliccando sul banner puoi accedere alla pagina del…

Read   Comments are off
Ott 10, 1 mese ago

L’efficienza aerobica

Se ti è piaciuto questo articolo, lo stile del Meeting DCSS (doppio come puoi ben vedere) è lo stesso: 1° giornata, Biomeccanica dei 3 Big, 2° giornata, la Scienza dell’allenamento in palestra. Cliccando sul banner puoi accedere alla pagina del…

Read   Comments are off
Ott 8, 1 mese ago

Calorie & Pulsazioni

Se ti è piaciuto questo articolo, lo stile del Meeting DCSS (doppio come puoi ben vedere) è lo stesso: 1° giornata, Biomeccanica dei 3 Big, 2° giornata, la Scienza dell’allenamento in palestra. Cliccando sul banner puoi accedere alla pagina del…

Read   Comments are off
Set 26, 2 mesi ago

Ipertrofia miofibrillare o sarcoplasmatica

Se ti è piaciuto questo articolo, lo stile del Meeting DCSS (doppio come puoi ben vedere) è lo stesso: 1° giornata, Biomeccanica dei 3 Big, 2° giornata, la Scienza dell’allenamento in palestra. Cliccando sul banner puoi accedere alla pagina del…

Read   Comments are off